La mobilità elettrica e cittadina di Toscandia adesso si fa solidale

Continua l’intesa Toscandia-Confesercenti, ancora fianco a fianco in un’iniziativa sociale, Cuore elettrico, che offre sostegno alle famiglie in difficoltà

L’emergenza sociale che stiamo vivendo in questo momento così difficile legato alla pandemia di Covid-19 non lascia certo indifferente Toscandia, che infatti non ha esitato un attimo a rispondere all’invito di Confesercenti Firenze di scendere in campo assieme nell’iniziativa Cuore elettrico. Si tratta di un progetto svolto in collaborazione con il Comune di Firenze e la Venerabile Arciconfraternita della Misericordia, che mira a fornire un aiuto concreto alle famiglie in difficoltà promuovendo contemporaneamente la causa della mobilità elettrica in città.

Le istituzioni hanno individuato un nucleo di 100 famiglie che si trovano a vivere una situazione di particolare fragilità economica soprattutto a causa del virus, e a ciascuna di esse donerà altrettanti pacchi alimentari secondo un calendario prefissato. Le consegne sono già in corso e ogni mattina, dal mini hub elettrico che è stato allestito da Toscandia in piazza Pier Vettori presso la sede provinciale di Confesercenti, partono i furgoni per recapitare i pacchi nel territorio cittadino. Un servizio inizialmente “brevettato” con l’obiettivo di fornire alle imprese un Van Sharing gratuito finalizzato al carico-scarico merci soprattutto in area Unesco, verrà dunque utilizzato anche in funzione “solidale” e di aiuto concreto alle persone più esposte alla drammatica crisi economica e sociale del momento che stiamo vivendo.

Giuseppe Barelli, amministratore delegato di Toscandia, dichiara, a proposito dell’iniziativa: «Ci fa piacere dare un risvolto solidale alla nostra etica aziendale del risparmio energetico e della mobilità elettrica, perciò non solo abbiamo deciso di donare anche noi dei pacchi alimentari alle famiglie in difficoltà, ma abbiamo scelto di mettere a disposizione uno dei nostri mezzi ecologici per le consegne. È solo un piccolo sforzo per noi, ma speriamo sia utile a chi ne ha bisogno e di esempio per tanti altri.»

In un’iniziativa che coniuga solidarietà e sostenibilità emerge quindi il cuore grande di Firenze e delle associazioni e realtà come Toscandia, che nonostante vivano sulla propria pelle i disagi del momento attuale non esitano a mettersi a disposizione dei più bisognosi. «Da una situazione così dura e difficile possiamo uscirne aiutandoci a vicenda» ha detto l’assessore al commercio del Comune di Firenze Federico Gianassi, in occasione della presentazione dell’iniziativa Cuore Elettrico, «e questi doni dimostrano che, seppur in difficoltà, il tessuto sociale della nostra città è forte e non smette mai di pensare ai più fragili».

Insomma, il Cuore elettrico di Firenze è grandissimo e batte al ritmo silenzioso ed ecologico dei motori elettrici di Toscandia.

Chatta con Noi!
1
Possiamo esserti di aiuto?
Ciao
Possiamo aiutarti?