L’esperienza di Scania e Toscandia riunite per formare i professionisti della strada

Per diventare autista di mezzi pesanti oggi occorre una formazione mirata, altamente specializzata e diversa da quella del passato, perché non è più pensabile percorrere le strade del futuro con lo stesso bagaglio di conoscenze di una volta. D’altronde sono i veicoli stessi ad essere cambiati, sicuramente in meglio, e con essi il modo di guidarli. I mezzi pesanti, infatti, vanno fatti scorrere sull’asfalto ed il conducente deve saperli mandare per forza d’inerzia.

Toscandia, storica concessionaria di Scania, gli autisti li conosce meglio di chiunque altro e sa bene che il loro mestiere, duro, spesso sottovalutato, richiede un aggiornamento continuo. Per questo pensa che sia giusto investire tempo e risorse nella formazione dei professionisti della strada. Nei locali della concessionaria, infatti, si tengono, ormai da tempo, i corsi Scania di Driver Training e Driver Coaching, indicati non solo per chi è alle prime armi, ma anche per chi il mestiere lo svolge da tempo e vuole migliorare l’efficienza del mezzo, ottimizzarne i consumi e, perché no, ridurre lo stress a favore del comfort. Per stare sulla strada, infatti, è essenziale essere sempre aggiornati e conoscere le nuove abitudini da adottare alla guida di un mezzo pesante.

Si parte da lezioni di teoria in aula a cui seguono prove di guida sui veicoli con l’assistenza di istruttori esperti (Driver Training), fino ad arrivare a sessioni individuali e personalizzate in cui un tutor, operando da remoto, interagisce con il conducente alla guida del proprio mezzo per indirizzarlo verso un modo di guida eccellente (Driver Coaching). Ed è proprio quest’ultimo, forse, il vero punto di forza della formazione che offre Scania. Grazie alla dotazione all’avanguardia dei mezzi Scania i tecnici specializzati che si occupano del Coaching analizzano dalla sede i dati di guida dell’autista seguito (regimi, inerzia, frenate e accelerazioni) e forniscono indicazioni mirate per ottimizzare le prestazioni, migliorare la sicurezza e, ovviamente, ridurre consumi ed emissioni.

Va da sé che questo controllo resta un ausilio utilissimo per tutti i conducenti anche quelli di vecchia data, perché rappresenta un’opportunità per aiutare a mantenere nel tempo le corrette abitudini acquisite durante la formazione iniziale.

Insomma, è proprio vero che gli autisti sono il cuore pulsante di Toscandia. Senza di loro la concessionaria non esisterebbe e per questo a loro propone gli eccellenti corsi di Scania. A tutti loro indistintamente, sia a quelli che di chilometri ne hanno consumati centinaia sia a quelli, invece, che hanno appena messo in moto. Ed è su questi ultimi che è importante investire, per far conoscere ai più giovani un mestiere che può letteralmente aprire mondi infiniti.

Toscandia crede molto nella potenzialità dei suoi corsi di “educazione alla guida” e si auspica di riuscire a incentivarne sempre più la partecipazione.

Per il momento non resta che salire a bordo, seguire le istruzioni… e partire.