In un’epoca in cui l’economia circolare è la risorsa più corretta a cui attingere, Toscandia non può certo restare indietro ed inaugura, con la collaborazione del Comune di Firenze, il suo progetto di e-Van Sharing.

Non si tratta di un errore, avete letto bene: e-Van Sharing. Sull’onda dell’ormai famoso Car Sharing che permette a più persone di condividere un unico mezzo per spostarsi, arrivando a raggiungere zone spesso inibite al normale traffico veicolare, Toscandia, visto il suo target di clienti, ha pensato di allargare lo stesso servizio anche ai mezzi commerciali, mettendo a disposizione di piccoli imprenditori, liberi professionisti e privati cittadini, per il periodo necessario al trasporto e alla consegna delle merci, uno dei nuovi nati della flotta Nissan (di cui, appunto, è concessionaria).

Come già sperimentato a Roma nei mesi scorsi, la casa produttrice giapponese ha delegato a Toscandia, per Firenze, il servizio di condivisione del van e-NV200 (utile soprattutto per muoversi tra le vie del centro). Il mezzo Nissan, un furgone elettrico al 100%, è il veicolo ideale per i professionisti che devono spostarsi nella ZTL o nei giorni di blocco del traffico. Dotato di una capacità di carico fino a 4,2 m3 e di un’autonomia di circa il 250 Km, l’e-NV200 ha tra i suoi punti di forza anche la rapidità della ricarica, caratteristica essenziale per chi lavora coi veicoli elettrici. Per questo Nissan e Toscandia lo hanno scelto per il progetto di e-Van Sharing.

Pensiamo, ad esempio, a un improvviso guasto come la rottura di un tubo in un edificio vista Duomo, oppure a un negozio del centro che ha bisogno di una piccola ristrutturazione… vengono immediatamente chiamati l’idraulico e il muratore. Per dare veloce assistenza ai clienti ed assicurare un lavoro a regola d’arte servono strumenti e attrezzi adeguati e quindi un mezzo per trasportarli. E non un mezzo qualunque, ma uno che possa entrare e arrivare dove di solito circolano solo bici o pedoni.

E che dire del privato che effettua un acquisto di un articolo voluminoso in un negozio in piena zona pedonale? Come fare per portare a casa qualcosa di voluminoso e pesante che non entra in una semplice busta? Sembrano problemi senza via d’uscita, invece la soluzione adesso c’è: il servizio e-Van Sharing Toscandia.

Con pochi semplici passaggi è possibile accedere al servizio di noleggio del piccolo van Nissan messo a disposizione da Toscandia. Per brevi periodi (da poche ore al tetto massimo di un giorno) il cliente (privato o professionista che sia) può affittare il veicolo condiviso tramite l’APP Glide, facilmente scaricabile sul proprio telefonino e indispensabile chiave di accesso al mezzo: senza di essa, infatti, il furgone non si apre né si sblocca. Il veicolo viene dunque ritirato presso l’apposito spazio messo a disposizione da SCAF all’interno del parcheggio di via del Gelsomino 11, lasciando comodamente il proprio mezzo nel posto ad esso riservato. Da qui l’utilizzatore può recarsi a svolgere il proprio lavoro entrando nel centro cittadino senza timore di incorrere in blocchi o sanzioni e raggiungere anche i luoghi o i clienti che prima i piccoli imprenditori credevano di non poter soddisfare.

Il servizio di e-Van Sharing Toscandia si inserisce perfettamente nella concezione sostenibile che Nissan ha del lavoro e della vita quotidiana. Si aprono le porte del centro ai lavoratori e si muove quella blue economy che tutti dovremmo adottare sostenendo progetti come quello della mobilità condivisa. La condivisione porta energia e l’energia, si sa, deve circolare sempre. Per cui, parafrasando un detto oggi molto di moda: “e-Van Sharing is caring”.